Arredamento Esperto in casa

Carte da parati: scenografie che arredano

LE NUOVE TENDENZE

Buongiorno! Oggi, per la rubrica “L’esperto in casa”, tratterò un argomento che mi affascina molto: le carte da parati.

Per un lungo periodo queste,nelle tendenze di arredamento sono uscite dalla scena, per tornare oggi, in maniera decisamente diversa. L’utilizzo delle carte da parati è cambiato nel corso del tempo, così come sono cambiati colori e  disegni: colori forti, disegni molto grandi, effetti delabrè, geometrie anni 70; tantissime proposte che vengono poi applicate  in maniera del tutto diversa rispetto all’utilizzo che se ne faceva in passato.

Fino agli anni 80 le carte da parati rivestivano i quattro lati degli ambienti, spesso anche il soffitto. Geometrie ripetute, righe, fiori, effetti damascati e tanto altro, soprattutto nel disegno non si vedevano eccessi.

La nuova tendenza oggi vuole stupire, con macro disegni, colori particolari, effetti tridimensionali e generalmente si applica in una parete in vista per esaltare una zona precisa dell’ambiente.

In queste foto alcuni esempi di come lo Studio Arcadia ha utilizzato le carte da parati nei vari ambienti.

Il lato corto di un lungo corridoio è lo spazio più utilizzato per accogliere effetti e immagini e dare profondità all’ambiente.

Nella zona notte  la parete che generalmente si tende a mettere in risalto è quella del letto, quasi sempre è la parte più importante, più grande e in vista. Essendo anche quella più vissuta la carta da parati la preserva meglio da segni e usura.

Bagno e cucina: ormai con i materiali che esistono non hanno nulla da temere e piccoli ambienti, visivamente, si allargano con effetti di profondità.

Nel soggiorno o nel salone la carta è veramente un elemento scenografico che esalta una parete e gli arredi che si costruiscono intorno.

Queste alcune idee proposte e per mercoledì prossimo sempre per questa rubrica:

SOLUZIONI SALVASPAZIO PER TUTTI GLI AMBIENTI

 

 

 

 

Potrebbero piacerti anche

Nessun Commento

Lascia un messaggio