Arredamento Decorazione interni Restyling mobili Rivestimenti in resina Trasformare ambienti

Ristrutturare un appartamento contenendo i costi

RECUPERARE IL PIU’ POSSIBILE PRIMO PASSO PER RISPARMIARE

In tanti anni di lavoro questa ristrutturazione  è stata quella che sicuramente mi ha dato più soddisfazioni. Un appartamento composto da soggiorno, ingresso, cucina, bagno, camera da letto e veranda richiedeva interventi di risanamento impianto elettrico e idraulico e una conseguente lavorazione delle pareti comprensiva di stuccatura, rasatura e pittura.

Fino a questo punto nulla di nuovo, questi erano interventi obbligatori per rimettere in sesto l’appartamento, il problema era continuare con l’arredamento cercando di rimanere all’interno di un tetto massimo di spesa stabilito in partenza.

Da un primo sopralluogo ho visto che si poteva fare tanto, molti mobili  avevano le giuste potenzialità e le ho colte al volo, scartata l’idea di eliminarli, dopo aver ascoltato le esigenze e capito  i gusti del proprietario, ho presentato i miei progetti di restyling.

Grigio, tortora e marrone, quindi dei toni neutri, è stata la scelta che abbiamo fatto per i colori di base, il viola e l’arancione nei complementi d’arredo per dare vivacità. In linea con queste scelte ho lavorato per il recupero totale di mobili e arredi primo passo per contenere le spese.

Senza dilungarmi molto vi spiego nel dettaglio la trasformazione e il restyling che ho fatto per ogni singolo ambiente:

SOGGIORNO

Un soggiorno ampio con finestre che mandano lo sguardo sulla terrazza, accoglie il tavolo allungabile fino a quattro metri, un  mobile con  ribaltina, un piccolo tavolinetto di appoggio accanto al divano  e una vetrina che dopo la trasformazione è diventata una  libreria. Ad esclusione, ovviamente, del divano e della televisione,  tutto ha subito interventi di restyling: i mobili, una lampada in ceramica e anche le cornici dei quadri.

nell’ingresso, adiacente al soggiorno, due piccoli mobili

CUCINA

In cucina la resina è arrivata miracolosamente, per rivestire mobili, pensili, pareti e pavimento  eliminando  così i costi di demolizione e smaltimento delle vecchie mattonelle.

CAMERA DA LETTO

Nella zona notte, come nel bagno, la scelta dei colori è andata sui toni del tortora, fango, marrone scuro, bianco panna. . Un tono di colore diverso è stato dato con un prugna con il quale un mobile con ribaltina e cassetti ha subito il restyling.

Un lavoro lungo e impegnativo ma che alla fine ha portato al risultato richiesto.

 

 

Potrebbero piacerti anche

Nessun Commento

Lascia un messaggio